In un articolo precedente avevo accennato al fatto che i colori rivestono un ruolo davvero fondamentale in un messaggio di marketing. Ora entriamo un po’ più nel dettaglio andando a vedere le caratteristiche di ogni colore da tenere presente per creare una comunicazione corretta ed efficace.Usare i colori nel marketing

Usare i colori nel marketing

La cosa più importante della quale tenere conto nel momento in cui si crea un’immagine per un post pubblicitario o per un logo, è che la scelta dei colori non può esser legata solo a ragioni di gusto estetico. Ogni colore è portatore di uno o più messaggi impliciti che è necessario conoscere ed utilizzare in maniera consapevole.

Il significato simbolico dei colori Usare i colori nel marketing

I colori sono sicuramente capaci di impattare nella nostra mente generando a livello inconscio delle emozioni. Perchè questo accade? Secondo alcuni ogni tonalità ha un a sua energia o vibrazione che è in grado di stimolare la parte più atavica del nostro cervello. Secondo costoro la mente umana risponde a certe sollecitazioni cromatiche in maniera istintiva a prescindere dal significato linguistico e culturale che quel colore riveste. E’ questa la ragione per la quale ad esempio un esperto di Feng Shui non si preoccupa troppo, nel momento di scegliere le tonalità adatte agli ambienti di una casa, se questa si trovi in Cina, nel Messico o su un atollo della Grecia (un articolo sui colori nel Feng Shui potete trovarlo qui).

Secondo altri invece il potere dei colori è intimamente legato alla cultura e alla lingua di colui che li osserva. Ogni cultura ha elaborato un proprio alfabeto simbolico dei colori attribuendo a questi significati completamente diversi (qui potete trovare un interessante articolo che ne parla).

Il mio modesto parere è che entrambe queste teorie siano vere: i colori hanno un impatto sul nostro cervello a prescindere dalla lingua e dalla cultura nella quale viviamo ma queste sono comunque capaci di creare dei filtri nella nostra mente in grado di alterare l’impatto emotivo che il colore stesso ci suscita.

Perciò, a mio avviso, è bene sempre considerare a chi è diretto il nostro messaggio di marketing.

Andiamo ora a vedere un po’ più da vicino i messaggi insiti in ogni colore e come utilizzarli per creare un’immagine di marketing efficace.

Il Blu

L’azzurro e il blu sono colori che vengono associati normalmente alla calma, alla pace e alla purezza. Sono ideali per veicolare un messaggio che infonda in chi lo riceve sicurezza,  determinazione e calma. L’uso del blu forse richiede una particolare attenzione anche nella scelta della tonalità. Un blu chiaro- celeste è senza dubbio più efficace nel trasmettere armonia e serenità mentre una tonalità di blu scuro può essere utilizzata per far passare un messaggio di maggior sicurezza e professionalità.

Il Verde

Come il blu anche il verde ha un’effetto rilassante  e calmante sulla nostra mente. Richiama naturalmente la terra e la primavera perciò comunica anche energia, serenità e prosperità. E’ un eccellente colore per far passare un messaggio che sia incentrato sull’equilibrio, la crescita e il rispetto della Natura.

Il Rosso Usare i colori nel marketing

Il rosso nella nostra cultura è un colore in grado di evocare forza e potere. E’ associato alla fisicità, alla passione alla vita ma è un colore da “maneggiare” con  particolare cura quando lo si utilizza nel marketing. Infatti il confine tra vitalità ed aggressività, tra forza e pericolo è piuttosto labile. I cartelli  stradali che indicano il pericolo sono bordati di rosso ed il semaforo indica lo stop proprio con questo colore non a caso. Il rosso richiama immediatamente l’attenzione del nostro cervello ma allo stesso tempo lo mette in guardia.

Il giallo

Il giallo è il colore del sole, dell’estate, della vita. E’ il colore caldo per eccellenza Trasmette energia, ottimismo, socialità. E’ utilizzabile dai brand giovani che basano il loro appeal sull’entusiasmo e la vitalità.

 

usare i colori nel marketing

L’arancione

Come il giallo anche l’arancione è un colore che trasmette grande energia. E’ un colore allegro e frizzante ma anche caldo e amichevole. Perfetto per i brand che puntano sulla spontaneità e la simpatia per caratterizzare la loro immagine.

 

usare i colori nel marketing

Il grigio

Il grigio è assieme al nero il colore della professionalità. Comunica grande serietà, maturità ed affidabilità. E’ ottimo da utilizzare ad esempio nel settore della cultura o delle auto.  Naturalmente è un colore che non si caratterizza per una grande vitalità e, perciò, va usato con parsimonia e ponderazione nei messaggi di marketing per non appesantire le immagini.

Il Nero Usare i colori nel marketing

Le caratteristiche del colore nero sono piuttosto simili a quelle del grigio. E’ un colore che trasmette grande affidabilità ma comunica anche una certa distanza. Si presta benissimo a caratterizzare prodotti raffinati o di lusso. Anche questo è un colore molto impattante nella psiche umana e non evoca solo emozioni piacevoli perciò il suo utilizzo deve essere, al pari del rosso e del grigio, particolarmente meditato e ragionato,

Finita questa rapidissima carrellata sulle principali caratteristiche dei colori da ricordare quando ci si occupa di marketing ,mi preme porre l’accento su un aspetto che ritengo sia piuttosto trascurato da molti operatori di marketing.

Una tinta delicata e pastello non comunica lo stesso messaggio emozionale di una tinta accesa (come quella di un pennarello ad esempio).  E’ importantissimo sottolineare che riuscire a trovare le giuste tonalità di colore può davvero creare un’enorme differenza nella qualità del messaggio di marketing.